venerdì 30 agosto 2013

Rinnovo del contratto - opzioni insospettate

Pensavo ormai di averle sentite tutte (ma perchè mi illudo ancora?) e poi scopro che c'è chi, alla proposta di rinnovo del contratto, riflette sull'opportunità o meno di accettare...non perchè ha trovato altro e di meglio, non perchè è vittima di mobbing, non perchè ha vinto alla lotteria...ma perchè vuole chiedere la disoccupazione.

Chi conosce la mia sensibilità su questo argomento sa che, se mi fossi trovata personalmente davanti questo genio, l'avrei ribaltato di ceffoni verbali.

giovedì 29 agosto 2013

Il curriculum / parte 4

Proseguiamo con la quarta e ultima parte sulla stesura del curriculum (puoi recuperare le puntate precedenti quiqui e qui).

Dove eravamo rimasti?
Ah, sì. Dunque, dopo aver descritto per benino tutte le tue esperienze professionali, non resta che terminare con una serie di informazioni, più o meno importanti a seconda del tuo profilo professionale, ma che comunque non vanno omesse.

Stiamo parlando di:

Conoscenze informatiche
Se non sei un profilo informatico, basta indicare il livello di conoscenza del pacchetto Office, o qualche altro software particolare che hai usato (un gestionale per la contabilità o il magazzino per esempio).
Se invece l'informatica è il tuo mondo, è fondamentale essere dettagliati sulle competenze, meglio ancora se indichi il livello di conoscenza delle diverse tecnologie (un piccolo segreto: per cercare tra i diversi CV i Selezionatori in questo settore utilizzano molto volentieri la ricerca testuale...se il livello della competenza ricercata è adeguatamente segnalato, nessuno perde tempo e siamo tutti più contenti).
Conoscenze Linguistiche
Anche qui va indicato il livello di conoscenza delle lingue.
Raccomando massima onestà: non scrivere "fluente" o "ottimo" se non lo parli quasi quotidianamente. In questo potrebbe venirci incontro il modello europeo del CV, che suggerisce di dettagliare il livello della comprensione orale, della lettura e della conversazione.

Formazione
Titolo di studio, data di conseguimento, istituto e, volendo, votazione (soprattutto se alta. Se ti sei diplomato con 36/60 trent'anni fa e oramai ti sei costruito la tua professione con un certo successo....bhè, possiamo evitare di sottolineare il voto della maturità, che dici?)
Si inseriscono dalla più recente alla più datata, fermandoci al diploma, oppure alla licenza media se non ci sono titoli successivi, ovviamente.

A seguire inserisci i corsi di formazione ma, se sono molti, per non allungare eccessivamente il CV consiglio di indicare solo i più importanti, in termini di durata e notorietà.
Personalmente non apprezzo il lungo elenco di corsi e seminari su tematiche "soft" come la comunicazione, la gestione dello stress, l'organizzazione del tempo e il teambuilding...e tanto poi sono sicura che quella parte non la legge nessuno.
Dati personali
Luogo e data di nascita sicuramente, lo stato civile se vuoi (e qui potrebbe aprirsi un lungo capitolo sulla discriminazione di giovani donne sposate che non hanno ancora figli, o sulla bella impressione che fanno i giovani papà, ma direi che al massimo rimandiamo ad altra occasione).
Per gli ometti: la questione del militare la darei per sorpassata, a meno che serva a giustificare un buco di un anno nella descrizione delle esperienze professionali e che si sia raggiunto un grado che implichi delle responsabilità (l'esperienza nella gestione delle persone si matura in ogni contesto).

Hobby e interessi
Su questo tema ho già espresso il mio parere qui.
Se tuttavia hai un impegno di una certa rilevanza (alleni una squadra sportiva, sei donatore AVIS, volontario della protezione civile e così via) e che vuoi segnalare, piuttosto lascia l'informazione nella sezione precedente.
In ogni caso, se proprio non ne puoi fare a meno, ricorda che in italiano i termini stranieri non hanno plurale, quindi non voglio vedere obbrobri come hobbies!!!
Importantissimo!
Alla fine del CV (o anche all'inizio, va a gusti, basta che da qualche parte sia indicata!) occorre inserire la dicitura che autorizza il trattamento dei dati personali:
Ai sensi del D.Lgs 196/03 autorizzo il trattamento dei dati personali
Non è una frase standard, ci sono alcune varianti e la puoi personalizzare a piacimento: l'importante è citare il riferimento normativo ed esplicitare la tua autorizzazione.

Sei riuscito a far star tutto in 2 pagine? Ottimo!
Altrimenti, via di forbici e riassunti, seleziona le informazioni davvero essenziali, oppure...gioca di carattere, margini e qualche espediente di formattazione...senza esagerare ovviamente!
Se proprio non ci sta tutto, ricorda: meglio 3 pagine che un CV in Times New Roman corpo 8...

mercoledì 28 agosto 2013

Il curriculum / parte 3

Ci siamo finalmente, ecco il nocciolo del CV: è il momento di ripescare tutto il lavoro svolto all'inizio del cammino e riorganizzarlo a dovere nella terza e più importante sezione:

Esperienze professionali
Le esperienze vanno elencate in ordine preferibilmente anticronologico, ovvero dalla più recente alla più datata.

La struttura è molto semplice e va ripetuta per ogni esperienza professionale:

Data - ragione sociale dell'azienda - sede/i di lavoro
eventuale breve descrizione dell'azienda
Titolo di ruolo
Descrizione delle attività svolte

Se pertinente rispetto alla ruolo ricoperto, inserire anche una sezione riguardante i principali progetti seguiti (implementazioni di infrastrutture, campagne pubblicitarie per importanti clienti, innovazioni organizzative interne all'azienda...), o i più significativi risultati raggiunti (in termini di aumento di fatturato, crescita del business, risparmio per l'azienda...)

Un esempio concreto:

Sconsiglio l'uso della terza persona nel descrivere l'esperienza lavorativa: da leggere è alienante!
Eventualmente si può spingere al massimo l'impersonalità e rendere il tutto più schematico:











Casi particolari:
* hai lavorato 15 anni nella stessa azienda, facendo un'encomiabile carriera e cambiando 4 volte il tuo ruolo: lascia come cappello gli anni totali nella stessa azienda, e suddividi i periodi in cui hai ricoperto ciascun ruolo, così:
1998 - 2012 Pinco Pallino Srl - Milano
  • 2009 - 2012 Project manager
  • 2002 - 2009 Sistemista senior
  • 1998 - 2001 Help Desk / Sistemista junior
ovviamente sotto ogni ruolo va la relativa descrizione...
 
* hai lavorato 15 anni nella stessa azienda, che però ha cambiato ragione sociale 2 o 3 volte: non è necessario seguire passo passo l'evoluzione dell'azienda, basta indicarlo nell'intestazione, per esempio così:
Pinco Pallino Srl, ex Tizio & Caio Srl

Per questa volta direi che abbiamo di che meditare...ti rimando alla prossima puntata per finire il lavoro!

martedì 27 agosto 2013

Il curriculum / parte 2

Rieccoci qua!
Passate bene le vacanze? Io sì, grazie per avermelo chiesto :)

Come promesso, vorrei passare a raccontare un po' più nel dettaglio come si può scrivere un bel curriculum che sia nello stesso tempo esaustivo e sintetico, professionale e accattivante.


Oddìo, la sindrome del foglio bianco!

Niente panico, la tecnologia ci viene incontro: Word oramai propone un sacco di bellissimi (anche graficamente) modelli di CV che possono essere un buon punto di partenza, soprattutto perchè già indicano le sezioni fondamentali che non dovrai far altro che riempire con le giuste informazioni.

Cominciamo con i primi 2 "capitoli", ovvero:

Contatti
In cima al foglio, ben in evidenza, nome e cognome.
A seguire i recapiti: l'indirizzo (più che la residenza, è meglio indicare il domicilio, nel caso in cui non coincidano), il cellulare, la mail.
Se sei in cassa integrazione o iscritto alle liste di mobilità, ti consiglio di indicare questa informazione subito dopo i contatti: è un dato importante ed è meglio che sia subito visibile.

Sintesi del profilo professionale (facoltativa)
qualche riga (5/10 max) dove descrivere in modo discorsivo chi sei e cosa sai fare.
Qualche esempio?
Sono un sistemista, specializzato in ambienti Microsoft, ed ho operato sia presso società di consulenza che in contesti aziendali. In particolare mi sono occupato di:
· Installazione, configurazione ed amministrazione del parco macchine client/server
· Pianificazione, installazione, configurazione e gestione di reti LAN e sistemi di backup
Ho gestito e coordinato le società di consulenza e gli installatori terze parti, ho supervisionato le attività di installazione, upgrade e manutenzione riferite a soluzioni del portafoglio prodotti aziendali e terze parti occupandomi anche della gestione ordini e costi.
  

La mia esperienza è maturata nel campo delle Risorse Umane, iniziando dalla formazione per giungere infine alla consulenza nell'ambito della ricollocazione professionale presso una delle principali società del settore. Questo percorso mi ha portato a sviluppare buone capacità di comprendere e approfondire il percorso lavorativo e le competenze professionali delle persone affidatemi, provenienti per lo più dal settore dell'Information & Communication Technology.
Responsabilità e accuratezza nello svolgimento del mio lavoro, assieme ad una naturale predisposizione al rapporto interpersonale, completano il mio profilo.
 Ecco, di solito già la stesura della sintesi professionale porta via un po' di energie, quindi prima di buttarci a capofitto sul fulcro del curriculum, lasciamo riposare un po' le meningi...anche perchè qui la vedo veramente lunga!
 

sabato 3 agosto 2013

Finalmente



 


...bhè, io vado in vacanza, ma il blog...bho, francamente non lo so!

Per ogni evenienza ogni tanto date un'occhiata, al massimo vi fate un ripasso...che a settembre interrogo!!!

:)