lunedì 14 settembre 2015

Parliamo di soldi

Anticipo al volo un argomento che avrei trattato un po' più in là, anche solo per seguire un minimo di filo logico... (ah ma, già: c'è la pagina Seriamente pensata apposta! Ora posso dedicarmi a qualunque argomento che mi passi per la testa!)

Comunque dicevo...
Siccome ultimamente mi capita spesso, mi son chiesta se nessuno pensa mai a come funziona il discorso della richiesta economica quando si sta cambiando lavoro.

Noi abbiamo questa abitudine di chiedere ai candidati sia la retribuzione attuale che quella desiderata...e qui capitano scivoloni pazzeschi.
Capisco che uno, come si suol dire, "ce stà a provà"...ma chiedere uno stipendio maggiorato del 25/30% rispetto all'attuale, è veramente troppo.

Magari può sembrare una cosa minima, "al momento ho una RAL (Retribuzione Annua Lorda) di 25000€, ne chiedo 30000, che saranno mai 5mila euro lordi in più? Praticamente una miseria!"

Eh no...qui stiamo parlando del 20% in più: rapportato al ruolo e all'esperienza, è chiedere molto! Per essere in linea con le aspettative delle aziende (che sì, ovviamente si immaginano una richiesta al rialzo...) diciamo che la media dovrebbe essere intorno al 10% in più.

Ora, non voglio star qui a sindacare su ogni singolo caso: se sei sottopagato è ovvio che stai cercando di adeguarti ai livelli di mercato! Ma se devi "sparare" cifre a caso, spero di averti dato almeno un metro di valutazione con un minimo di criterio.

Se però avessi altre esperienze da condividere, siamo qui per parlarne!